MARCO PANDOLFI, “THREE SHOTS IN A ROW”

ll nuovo videoclip “THREE SHOTS IN A ROW” del prestigioso bluesman italiano Marco Pandolfi, uscito in esclusiva per Republica XL il 3 maggio, è stato scritto e diretto da Morgan Silvestri. Il video tratta un tema di schiacciante attualità, quello della violenza razziale e prende spunto da un fatto realmente accaduto in Mississippi nel lontano agosto 1955, dove un ragazzo di soli 15 anni, Emmett Louis “Bobo” Till, scomparve nella cittadina di Money e fu assassinato per motivi razziali. Rapito nella notte venne poi brutalmente ucciso ed il corpo venne fatto disperdere nelle acque del fiume Tallahatchie.

La storia ufficiale, riadattata al soggetto per il video, riporta l’ambientazione in un periodo più recente ed ispirato a film celeberrimi come Mississippi Burning.
Il film è stato girato in un’intera notte, nelle campagne mantovane e lungo le rive del fiume Mincio ed Oglio, locations perfette per ritrovare quelle tipiche atmosfere americane. Protagonista infatti è anche una location d’altri tempi: il ponte di barche a Ponte d’Oglio, comparso in altri film come “Senso” di Luchino Visconti. Per la realizzazione del video, sono stati coinvolti più di 15 persone tra attori e comparse: nel cast principale fanno parte Danley Vel (il ragazzo di colore), Davide De Benedetti, Mauro Cevolo, Diego Potron e Federico Patarnello (i rapitori), mentre la direzione della fotografia è stata affidata a Francesco Collinelli.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.